domenica 19 giugno 2016

Festival RAI "Le Conversazioni‬"

Eccomi, stanca ma felice, di ritorno dal Festival ‪#‎LeConversazioni‬.
In questi giorni ho avuto la fortuna di conoscere più approfonditamente autrici ed autori che hanno contribuito ad accrescere il patrimonio culturale italiano ed estero.
Ho portato con me un grande bottino:
Il libro "Donne Della Repubblica" delle autrici di ‪#‎Controparola‬
(scrittrici che mi hanno resa profondamente orgogliosa di appartenere al loro stesso genere) e la poetica, la delicata positività del maestro Pupi Avati.






<< Non credo negli eroismi senza paura. Credo che l'unico eroismo sia vincere la paura e di fare lo stesso quel che si è deciso di fare >>
Teresa Mattei di Chiara Valentini.

















<< è solito trovare tre caratteristiche comuni nelle menti creative: la paura, la timidezza e la mancanza di memoria >> Pupi Avati.

domenica 29 maggio 2016

Cantona. the king

Sebbene la mia goffaggine e il tendine d' Achille ballerino mi abbiano intimato più volte di lasciar perdere il calcio, non ho saputo resistere. Ho realizzato questa nuova locandina per un personaggio che sull' erba sintetica ha fatto faville:
Cantona. The king.

IL LIBRO
Londra, 25 gennaio 1995. Mercoledì. Un freddo che sega le ossa. A Selhurst Parkil Crystal Palace ospita un Manchster United a caccia della vetta della classifica.
Per quarantacinque minuti Richard Shaw interpreta in maniera molto creativa l’istruzione del suo allenatore di stare addosso a Cantona «come un’eruzione cutanea».
Girano le lancette, ma il risultato resta inchiodato sullo 0-0.
Durante l’intervallo Sir Alex Ferguson guarda dritto negli occhi l’arbitro Alan Wilkie e inizia a gridare: «Perché non fai il tuo lavoro? Non vedi come sta picchiando Eric?».
La ripresa dura appena tre minuti. Giusto il tempo di incassare l’ennesimo fallo e il francese scalcia Shaw. Stavolta Wilkie vede tutto. Cartellino rosso.
Cantona si abbassa il colletto e si incammina verso gli spogliatoi. È allora che un tifoso del Palace si scapicolla per dieci file di seggiolini pur di urlare qualcosa al suo avversario. È Matthew Simmons, 20 anni. Un ragazzo come tanti. Un ragazzo che tre anni prima aveva rapinato e pestato un cingalese. Il Re si gira e gli rifila un calcio in pieno petto.
È il gesto che cambierà per sempre il calcio moderno. Un colpo che lega insieme due vite diversissime fino a farle sprofondare. Perché tutti usciranno sconfitti da Selhrust Park. Simmons, che perderà lavoro, amici e familiari.
Cantona, che sarà squalificato per otto mesi. Lo United che, nonostante l’1-1 finale, dovrà dire addio al titolo. Una storia da romanzo che ora rivive in un romanzo.

L'AUTORE
Andrea Romano è nato a Roma nel giorno in cui van Basten ha esordito con la maglia dell’Ajax. Dopo una laurea in Scienze Politiche, si è guadagnato da vivere scrivendo di sport per Il Romanista, DNews, la rivista Sky Life e Metro.
Ha pubblicato due racconti e due libri sul calcio (l’ultimo, Manicomio Football Club, nel 2013). Possiede una collezione di maglie di Cantona. A tredici anni restava in piedi fino a tarda notte per guardare le sintesi dello United del Re su Italia 1.
Crede che il pallonetto al Sunderland del 1996 sia patrimonio dell’umanità. Questo sarà il suo ultimo libro sul calcio.

venerdì 20 maggio 2016

Buio in sala _ giulio perrone editore

Questa volta mi sono divertita a creare la locandina per un evento molto interessante,
un evento a cui tutti i cinefili e cineasti di Roma e dintorni non possono mancare:
la presentazione del libro "Buio in sala" di Stefano Scanu.
Colgo l'occasione per invitare gli amici che mi seguono.
https://www.facebook.com/events/494674550723984/

lunedì 21 marzo 2016

24 MARZO DISSONANZE 2016 Live #3 - PAUPIERE (Canada) + Valeriana Cretella Expo


DISSONANZE 2016 Live #3 - PAUPIERE (Canada) + Valeriana Cretella Expo 

Mancano pochi giorni al 24 marzo e la primavera quest' anno è entrata a gamba tesa. Prorompente è anche il processo creativo che spinge, chi si occupa di arte, a cambiare rotta o più semplicemente ad esasperare concetti più volte ripetuti.
Expò, esposizione, è un termine che rinchiude in sé un significato piuttosto ampio, ma l'accezione su cui vorrei fare leva è quella della narrazione, dichiarazione, argomentazione:
l' Esposizione di un concetto preciso, quasi ridondante nel corso dei secoli, un concetto che cambia d' abito in ogni epoca, che è sempre lo stesso e non è mai uguale a se stesso.
La rivalsa dell' amore.
L' amore che accompagna la nostra epoca confusa, che se ne frega del contesto in cui è posto, perchè esso stesso è il motore di tutte le epoche.
L' amore in così netto contrasto alle brutture dell' apatia, alle discariche abusive, alla dipendenza dai social, alla malavita/politica, al malaffare, eppure parte imprescindibile di tutto ciò.
Ho raccolto illustrazioni che nel tempo hanno accarezzato le mie riflessioni e che non hanno alcuna pretesa se non quella di scimmiottare i paradossi della vita, le manie e le ossessioni del nostro tempo.
Illustrazioni che dichiarano l' amore per la musica, per i colori, l' amore rubato e quello respinto.

Fortunatamente questo marasma di parole verrà sapientemente taciuto dalla musica di un gruppo d'oltreoceano, i Paupiere, che indirizzeranno lo spettatore ad una comunicazione prettamente visiva e uditiva.




Buon divertimento!

mercoledì 20 gennaio 2016

Conunque.. facciamo un fatto

Un disegno per ricordare il dj scafatese Luca "Big One" Ferrara














“Facciamo un fatto”
. Non è una commemorazione ma un progetto che vuole coinvolgere musicisti, artisti e spazi che hanno conosciuto Luca e vogliono onorare la sua memoria iniziando un percorso che mantenga vivo il suo ricordo senza abbandonarsi alla tristezza e alla malinconia.
Le parole per questo progetto non sono facili da mettere assieme, non si tratta di un modo originale per salutare o ricordare un amico e non è solo un modo degno per tenere viva la memoria.
È la fine di un percorso, è ricominciare da dove avevamo lasciato con la consapevolezza di voler fare qualcosa di bello, di gratificante e di emozionante.
Vogliamo creare un'associazione che abbia il nome del nostro amico per finanziare corsi e workshop destinati a giovani che desiderano studiare musica.
Siamo convinti che la musica e l'arte in genere possono diventare lo slancio per migliorare la propria vita. Vogliamo creare un canale on line che ci permetta di rimanere in contatto, di diffondere e di conoscere il panorama artistico, estremamente florido, dell’underground campano e di poter dare spazio agli artisti che vorranno contribuire al progetto.
Vogliamo raccogliere fondi attraverso una serie di eventi e la produzione di una compilation musicale distribuita su Cd e scaricabile sul web. Ci piacerebbe concludere gli eventi a maggio con una giornata dedicata all'arte con musica, spettacoli di danza, performance teatrali e street art.
Per fare un fatto… ma fatto bene c'è bisogno dell'aiuto di tutti per cui se volete aderire oppure volete chiarimenti potete contattarci all'indirizzo di posta facciamounfatto@gmail.com
Seguiteci sul gruppo FB “CoNunque - Facciamo un fatto...” per avere aggiornamenti e per il calendario completo delle serate.


Metropolis




martedì 5 gennaio 2016

Sandman

Death

a holiday event by crossover gangbang

clicca per leggere a Thrillmas Carol
Dopo una breve pausa, tra alberi di Natale, regali, festeggiamenti e cibo in esubero,
segnalo, anche se leggermente in ritardo, la bella iniziativa del collettivo CrossoverGangbang: per tutto il periodo natalizio verranno pubblicate storie a tema sul popolarissimo portale Verticalismi.
Saranno due le storie da me disegnate e scritte dai bravissimi autori Marta Tanrikulu e Francesco Polizzo alias Paul Izzo.
Buon divertimento!